AGCM | Conviene saperlo Provvedimento a Società di E-commerce - AGCM | Conviene Saperlo
E-commerce

Aziende multate

pricerus smart shopping sharazon

Sanzionate per oltre 700 mila euro
società di e-commerce

Diritto di recesso

L’Autorità ha sanzionato le società Smart Shopping S.r.l.s. (www.smart-shopping.it) - 200.000 euro - Pricerus Group (www.pricerus.com) - 200.000 euro - e le imprese individuali Sharazon di Venerone Carmela - 200.000 euro - e Share Distribution di Messina Antonio (www.sharazon.it e www.sharazon.shop) - 100.000 euro - per aver prospettato nei siti di vendita on line la possibilità di acquistare i prodotti commercializzati con sconti rilevanti. In realtà il sistema consentiva la mera prenotazione del bene e non il reale acquisto e gli sconti potevano essere ottenuti solo se altri consumatori effettuavano una prenotazione analoga, pagando l’importo relativo al costo del prodotto.

Inoltre, tutti gli operatori sanzionati hanno ostacolato in vario modo i consumatori nell’esercizio del loro diritti contrattuali, ad esempio non riconoscendo il diritto di recesso, né i relativi rimborsi a fronte della mancata consegna dei beni.

Il modo in cui veniva prospettato il prezzo scontato era estremamente persuasivo ed otteneva il c.d. “effetto aggancio” nei confronti degli acquirenti; in realtà si trattava solo di una prenotazione del bene che, per di più, non era nelle disponibilità dei venditori.

Il consumatore, convinto di acquistare un prodotto, entrava invece a sua insaputa in un vero e proprio gruppo di acquisto con altri consumatori, anch’essi del tutto inconsapevoli di partecipare ad una piattaforma di cui nessuno conosceva le condizioni ed i vincoli a cui era sottoposto. Chi aderiva alle offerte credeva infatti di effettuare un acquisto e non sapeva di entrare in un circuito di prenotazione senza alcuna garanzia relativa alla consegna del bene richiesto.

Anche la società Teknoacquisti S.r.l. (teknoacquisti.com) - attiva nella vendita online di prodotti di telefonia mobile - è stata sanzionata per 110.000 euro per violazioni analoghe.

Roma, 10 agosto 2020

Resta aggiornato

sulle iniziative della campagna a tutela dei consumatori

    Facebook
    Twitter
    Instagram
    Youtube